Lavorare all’estero: ecco alcuni consigli utili prima di partire

0
51
lavorare all'estero

Decidere di lasciare tutto per andare a lavorare all’estero non è solo una scelta coraggiosa ma anche la possibilità di fare un’esperienza fantastica e di lanciare la propria carriera sfruttando nuove opportunità.

Prima di fare questo grande passo, ci sono alcuni cose che dovete sapere per evitare imprevisti e brutte sorprese, di seguito vi diamo alcuni consigli utili che vi aiuteranno a non sbagliare e a non essere impreparati.

Informarsi sui visti e sui permessi di lavoro

L’esperienza di lavoro all’estero dipende dal permesso di soggiorno o di lavoro, per cui, la prima cosa da fare è capire quali documenti occorrono per lavorare legalmente nel paese che avete scelto e cosa fare per procurarveli. Ottenere un visto vuol dire investire dei soldi e del tempo, inoltre, è importante sapere già anticipatamente per quanto tempo vi fermerete in un determinato luogo e se il permesso di lavoro copre una certa data, oppure, occorre un ulteriore permesso, anche di diversa natura.

Il costo della vita

Potrebbe sembrare banale, eppure, molte persone non ci danno il giusto peso. È importante verificare il costo della vita del luogo scelto e confrontarlo con i soldi che guadagnerete ogni mese. Dovrete capire se rientrate con i soldi e quanto vi rimarrà tolte le varie spese mensili.

Come trovare lavoro e una casa in cui vivere

Se avete deciso di recarvi in una città che vi ha conquistato in modo particolare, informatevi su quante possibilità ci sono di trovare un lavoro e quali sono i canali per concretizzare questa possibilità. Inoltre, confrontate il budget che avete a disposizione per una casa con gli affitti del luogo.

Costruite una serie di relazioni nel luogo scelto

Potrebbe ritornarvi molto utile avere qualche contatto, sfruttando i social media, con persone che vivono nella città scelte, magari nello stesso settore lavorativo dove desiderate collocarvi. Chiedere consigli e opinioni sono sempre un ottimo modo per iniziare a inserirsi nell’ambiente, inoltre, i rapporti nati in rete potrebbero concretizzarsi quando vi trasferirete.

Raccogliete un po’ di informazioni sul paese

Vivere in un altro paese è diverso, per cui è importante raccogliere informazioni sulla cultura, sul modo di vivere, sui ritmi e anche sugli aspetti economici come ad esempio: bollette e tasse.  Conoscere le regole “base” di un posto vi aiuterà a non trovarvi impreparati e a muovervi con più disinvoltura nella nuova realtà.

Chiedete come trovare lavoro in un determinato luogo

Le persone del posto quali canali utilizzano per trovare lavoro? C’è chi si presenta direttamente nelle attività e nelle aziende, chi risponde a degli annunci di lavoro e chi si affida a delle agenzie del lavoro, è importante capire qual è la soluzione più efficace.

Scrivete un CV e una lettera di motivazione

Dovrete scrivere un CV e una lettera di motivazione per il Paese e il settore di interesse. Informatevi sul tipo di impaginazione, sul contenuto e tutte le formalità. Inoltre, controllate quanti documenti/referenze potrete allegare.

Diplomi e certificazioni

In base alla formazione, alle competenze e all’esperienza lavorativa, il paese scelto potrebbe richiedere diploma o certificato di lingua aggiuntivo. Chiedete informazioni sui requisiti del lavoro e come ottenere gli eventuali documenti necessari.

Tenete sempre in considerazione un’alternativa

Quando vi trasferite in un altro paese per cercare lavoro, tenete sempre in considerazione un piano B da utilizzare nel caso le cose non andassero secondo le vostre aspettative.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here